COMUNICATO STAMPA: Necessario dialogo con i paesi del Mediterraneo per evitare tragedie come il naufragio di Lampedusa

Terribile il bilancio di questa ennesima tragedia nel mar Mediterraneo: secondo i 150 superstiti, mancano ancora 250 persone all’appello, per ora sono un centinaio i corpi recuperati tra i quali anche quattro bambini e una donna incinta.

Convenzione Xenagos-OTE

La Fondazione Xenagos firma un importante accordo con l’Ufficio dei Tunisini all’Estero del governo tunisino, obiettivo comune favorire lo sviluppo del modello della cooperazione sociale in Tunisia.

Chiudono i centri, fuori i richiedenti asilo

Segnaliamo l’articolo uscito oggi su “La Sicilia” in merito alla chiusura dell’emergenza NordAfrica.

Emergenza Nordafrica conclusa nel peggiore dei modi

L’emergenza NordAfrica sta per essere dichiarata conclusa, solo formalmente e con un editto da parte del Governo, insomma nel peggiore dei modi possibile’. E’ quanto dichiara Orazio Micalizzi, presidente della Fondazione Xenagos, commentando la circolare del ministero dell’Interno che dichiara chiusa l’emergenza dei profughi arrivati in Italia dopo la ‘primavera araba’.

Rifugiati, dall’Emergenza Nord Africa all’emergenza senza fissa dimora

Va registrato, innanzitutto, un importante progresso nell’approccio al problema che non viene affrontato solamente sul versante dell’accoglienza ma che pone una giusta attenzione all’inclusione socio-lavorativa.

Va tuttavia sottolineato che le risorse a ciò destinate appaiono insufficienti, sia dal punto di vista del contributi a tal fine erogati che in termini di dotazione complessiva per il raggiungimento dell’obiettivo. Di più, il documento arriva a tre mesi dalla fine dell’emergenza nord africa e quindi nessun percorso di inserimento socio-lavorativo sarà possibile avviare in così poco tempo.

La Sicilia – 13 Settembre 2012

Articolo del quotidiano siciliano con intervista a Orazio Micalizzi sulla gestione dell’Emergenza Nordafrica e le ricadute negative determinate dalla carenza di fondi destinati all’immigrazione. Presente anche un articolo su Etnika 2012.

Newsletter