Scuola estiva I edizione: emergenza Nordafrica, l’accoglienza e i diritti in Europa e in Italia

Scuola estiva I edizione: emergenza Nordafrica, l’accoglienza e i diritti in Europa e in Italia

Per la prima volta, ci si spinge su quella linea d’ombra tra ingresso irregolare e successiva permanenza legale che è condizione dei soggetti più vulnerabili, quali le vittime di tratta, i minori stranieri non accompagnati, i richiedenti asilo, i profughi e gli sfollati. Sono categorie che “sfuggono” ai principi che hanno ispirato le politiche delle quote d’ingresso regolare per lavoratori migranti e ricadono nella definizione di “flussi migratori non programmati”. L’accordo tra Stato,regioni e Comuni del 6 aprile 2011 che ha dato vita al Programma Straordinario di Accoglienza ed assistenza ai profughi provenienti dal nord dell’Africa segna un punto di svolta nella gestione in emergenza in una costante evoluzione del fenomeno. La Scuola vuole avere un carattere formativo nel senso ampio del termine, aprendosi anche a esperienze professionalizzanti e non tradizionalmente accademiche e riconoscendo come centrale la costituzione di momenti di crescita professionale e di competenze specifiche legate alla capacità di approccio alla gestione dei flussi migratori.
Il richiamo, quindi, a discipline statutariamente definite (storico-geografiche, economiche, giuridiche, antropologiche, di tutela dei diritti umani) per un verso deve tener conto dell’apporto innovativo dell’incrocio interdisciplinare dei saperi, e, dall’altro, va ad intersecarsi – come si è detto – con la presenza di competenze del mondo delle migrazioni
intese come i veri e propri protagonisti dell’attuale governance dell’immigrazione.

In sintesi, tre gli obiettivi della Scuola d’estate:
1. Consentire ai partecipanti di incontrarsi in un momento formativo comune e condiviso;
2. Mettere a disposizione di questa platea uno scambio di conoscenze;
3. Consentire, altresì, a questa platea di incontrarsi con esponenti del mondo
del lavoro e delle professioni al fine di una più precisa conoscenza.

Scarica il bando  

Scarica il programma